Copertina
Autore Luca Borriello
CoautoreSalvatore POPE Velotti
Titolo Do The Writing!
EdizioneNuovi Equilibri, Viterbo, 2010, , pag. 140, bilingue, ill., cop.fle., dim. 24x21x1 cm , Isbn 978-88-6222-131-3
TraduttoreJonatha Levin
LettoreDavide Allodi, 2010
Classe arte , citta' , scrittura-lettura
PrimaPagina


al sito dell'editore


per l'acquisto su IBS.IT

per l'acquisto su BOL.IT

per l'acquisto su AMAZON.IT

 

| << |  <  |  >  | >> |

Indice


Ricerca
Research

Prefazione
Preface
Adolfo Rossomando                        6

Valorizzare la Creatività Urbana
Valorizing Urban Creativity
Luca Bordello                            8

Creatività Urbana e Comunicazione
Urban Creativity and Communication
Mario Morcellini                        14

Creatività Urbana e Arte
Urban Creativity and Art
Achille Bonito Oliva                    20

Creatività Urbana e città
Urban Creativity and the City
Luigi Prestinenza Puglisi               28



Progetto
Project
Introduzione alle ACU
Introduction to UCAs
INWARD                                  36

Mappa delle ACU
Map of UCAs                             38

400ml                                   40
A3D                                     44
AIW / Tribù dell'Indice                 48
Artefacto                               52
Artefice                                56
Bereshit                                60
Duevventi                               64
Evoluzioni                              68
Forme Urbane                            72
Friends                                 74
Graphia                                 76
Il Cerchio e le Gocce                   80
Infart                                  84
ISA                                     88
Kaleidos                                92
Macross                                 96
Monkeys Evolution                      100
Ologram                                104
Romagna in Fiore                       108
Style Orange                           112
Thinks                                 116
Tinte Forti                            120
WALLS                                  124
Xpression                              128



Sviluppo
Development
Creatività Urbana e Istituzioni
Urban Creativity and the Institutions
Giorgia Meloni                         134


 

 

| << |  <  |  >  | >> |

Pagina 6

Prefazione

Rappresentare attraverso un libro il Writing, fenomeno in costante mutamento, è sempre un tributo e una sfida al tempo stesso. Quando poi questo movimento ai limiti dell'illegalità riesce ad entrare nel territorio delle buone pratiche, proponendosi alle istituzioni come interlocutore per interventi di riqualificazione urbana, illustrare questo cambiamento epocale diventa anche un atto dovuto.

Tassello fondamentale in questo ampio progetto di testimonianza partito negli anni '90, e al quale Stampa Alternativa ha saputo dare spazio e fiducia, è stata la ricerca di fonti dirette e di rilievo. Grazie al contributo dei pionieri newyorkesi di IGTimes, che hanno scavato fino alle radici del fenomeno e dei suoi sviluppi artistici nella New York degli anni '70, è stato possibile realizzare nel 1996 il volume Style: Writing from the Underground. Nel 2003 sono stati i writer che gravitano intorno al collettivo Why Style ad accompagnarci con Just Push The Button, Writing Metropolitano nel tessuto metropolitano della Roma degli anni '90, playground ideale per i più prolifici writer italiani e stranieri di quella stagione. Oggi invece, in uno scenario di grandi mutazioni, a guidarci attraverso una nuova inedita stagione propositiva del Writing in Italia sono i ricercatori di INWARD, osservatorio internazionale sulla creatività urbana, da anni impegnato nella valorizzazione della cultura del Writing. grazie anche al loro impegno che la dirompente energia creativa dei writer italiani ha sposato il progetto di un network nazionale di Associazioni per la Creatività Urbana (ACU). Ed è proprio con INWARD che vede la luce questo terzo lavoro dal titolo Do The Writing!, un libro che è parte di un progetto più ampio, destinato ad accelerare le dinamiche di sviluppo all'interno della community e la spinta propositiva nei confronti dell'opinione pubblica e delle istituzioni, locali e nazionali.

Le pagine di Do The Writing! affidano a Luca Borriello, direttore di INWARD, la regia di un triplice registro di lettura che gravita intorno ai concetti di Ricerca, Progetto e Sviluppo. In tale contesto, le interviste a Mario Morcellini, Achille Bonito Oliva e Luigi Prestinenza Puglisi evidenziano solo alcuni dei tanti terreni di ricerca che il Writing, a 40 anni dalla nascita e ben lontano dall'esaurire la propria spinta propulsiva, continua a vitalizzare. Sono invece le stesse ACU ad illustrare nella sezione centrale di questo lavoro nuove dimensioni progettuali, capacità organizzative ed efficienza esecutiva attraverso la rassegna di produzioni culturali di elevato valore comunicativo, artistico, sociale. Sugli sviluppi che per il Writing si prospettano da oggi anche nel progressivo dialogo con gli enti pubblici, interviene infine il Ministro della Gioventù Giorgia Meloni, promotrice del recente riconoscimento istituzionale e sostegno alla valorizzazione della creatività urbana e al più ampio progetto Do The Writing!

Mi auguro che questo libro, condiviso e realizzato con grande impegno insieme a Luca Borriello, Salvatore Velotti e Francesco Palladino, nonché grazie all'indispensabile contributo di tutte le ACU d'Italia, stimoli un nuovo processo di crescita e affermazione per tutto il movimento, verso il quale rimango ancora e sempre più profondamente legato e riconoscente.

Adolfo Rossomando

Viterbo, maggio 2010

| << |  <  |  >  | >> |

Pagina 8

Valorizzare la Creatività Urbana

Luca Bordello


INWARD è l'osservatorio sulla creatività urbana che dirigo. Il suo nome si riferisce alla più spiccata caratteristica della cultura studiata, alla sua paradossale introversione. Nasce come piattaforma associativa e sta per International Network on Writing Art Research and Development, soggetto internazionale dedicato a ricerca e promozione di tutto quanto è arte dei graffiti, creatività urbana. Opera da sempre attraverso convention, seminari, studi e progetti, nelle università, con gli enti pubblici, per i privati ed in collaborazione con associazioni ed operatori culturali. All'insegna della sperimentazione e con il sostegno di ricerche negli ambiti della sociologia, antropologia, estetica, urbanistica, architettura, critica d'arte e comunicazione, lavora incessantemente per favorire il massimo dialogo possibile tra le forze genuine del fenomeno e, d'altro canto, gli enti locali, il sistema dei media, l'opinione pubblica.

Il presente volume nasce come documento necessario di una stagione decisamente sorprendente per tutto ciò che siamo soliti chiamare writing anche in Italia. L'espressione "Do The Writing!" assonante con il titolo del film di Spike Lee ("Do the right thing") venne fuori nel 2003 ad Alfredo Forino, un socio fondatore della nostra organizzazione, durante la presenza come gruppo "Evoluzioni" presso lo stand della Provincia di Napoli a Galassia Gutenberg. Vi si accamparono diversi writer per più giorni, tra performance e informazioni al pubblico sulla cultura del writing. Lo stand di fianco era quello di Stampa Alternativa. Conoscemmo Adolfo Rossomando. Si fermò anche un ex funzionario della Circumvesuviana, Franco Cusati, gallerista, che aveva sviluppato una forte curiosità per i graffiti insieme ad Aldo Cinque, allora dipendente dell'Azienda, fotografo appassionato dei dettagli del writing.

L'ultima tappa tra le sei dell'innovativo progetto Circumwriting che poi ne venne fuori vide dipingere, nel luglio del 2004, più di cento writer presso la stazione ferroviaria di Barra ed ebbe titolo "Do The Writing!", come un incitamento da cavalleria. In seguito, l'idea di farci promozione e la buona intesa con la Galleria Cusati ci fecero produrre "Quarantotto Segnalibri", un progetto di segnalibri d'artista, con quarantotto nomi della scena nazionale ed un segnalibro aggiunto con l'espressione "Do The Writing!" a fare da slogan.

Nel 2007, organizzammo un talk sulla creatività urbana dal titolo "Do The Writing!", a Roma, per "Estate alla Sapienza", con partecipazioni universitarie atte a verificare la fattibilità di un Centro studi dedicato, che ha avuto poi la sua firma ufficiale nell'aprile del 2009.

| << |  <  |