"Prima Pagina" di agosto 2015

<< |  <  |  <>  |  >  | >> ]
Cosa ? What is?
Autori ]   [ Classi ]  

Ricerca ]   [ E-mail ]  
ecologia
economia
energia
epistemologia
erotica
evoluzione
design
destra-sinistra
diritto
cinema
citta'
collezionismo
comunicazione
copyright-copyleft
cosmologia
critica letteraria
bambini
beni comuni
biografie
biologia
aforismi
alimentazione
animali domestici
antropologia
architettura
arte
astronomia
5 anni fa >
< 10 anni fa
15 anni fa >

[ ... per ricevere il memo ... ]
"Prima Pagina" di agosto 2015       [  << |  <  |  <>  |  >  | >> ]







Perch, contrariamente a ci che molti credono, non si scrive per intrattenere, per quanto la letteratura sia tra le cose pi piacevoli che ci siano, n si scrive per quella cosa chiamata "raccontare delle storie", per quanto la letteratura sia piena di racconti geniali. No. Si scrive per legare il lettore, per impadronirsi di lui, per sedurlo, per soggiogarlo, per entrare nello spirito di un'altra persona e restare l, per commuoverlo, per conquistarlo...

Enrique Vila-Matas, "Kassel non invita alla logica", Feltrinelli, Milano, 2015